7 marketing trends che dovresti conoscere se hai un Hotel nel 2022

7 marketing trends che dovresti conoscere se hai un Hotel nel 2022

Tra pandemia, agenzie di viaggio online e settore delle OTA sempre più robusto, è facile per chi gestisce un hotel sentirsi sopraffatto e spaesato quando si parla di marketing. Come comunicare in modo originale? Che strategia adottare per essere scelto in mezzo a tutte le altre strutture? Se il come non è così facile da individuare, quello su cu non c’è dubbio è che senza una solida strategia di marketing alberghiero, nessun Hotel raggiungerà i suoi obiettivi.

In questo articolo abbiamo raccolto 7 strategie che nel 2022 potrebbero essere fondamentali per la vostra immagine e successo online (e non solo).

 

Create video

Nel report annuale, l’agenzia Animoto ha rivelato che il 93% delle aziende ha acquisito un nuovo cliente dopo aver condiviso un video sui social media. Oggi più che mai il video è uno strumento di comunicazione e canale di vendita fondamentale: gli annunci video sono il canale #1 da cui gli utenti hanno scoperto un nuovo brand da cui hanno effettuato un acquisto successivamente.

I video con maggiore engagement sono video corti, tra i 30 e i 60 secondi, il formato utilizzato da TikTok, che ad oggi è la piattaforma social più in crescita.

 

Prenotazioni con sempre  meno anticipo

Complice la situazione pandemica e regolamentazioni che vengono modificate da un giorno all’altro, le prenotazioni avvengono sempre con meno anticipo. Dal 2020 la tendenza è di prenotare direttamente all’hotel senza passare da siti intermediari. Questo significa che le strutture alberghiere devono essere pronte a gestire flussi turistici senza largo preavviso. Come? Ottimizzando i canali di prenotazione diretta, avendo un sistema di booking enginge integrato, migliorando l’esperienza dell’utente online, creando contenuti SEO efficaci, garantendo un processo di prenotazione semplice e veloce, … .

 

Nuovi standard della privacy

La possibilità per gli utenti iOS di scegliere se essere tracciati o meno, l’aumento dell’attenzione degli utenti verso la protezione della privacy e dei propri dati sono sintomi di cambiamento nel panorama del marketing. Tracciare gli utenti e l’andamento delle campagne online è diventato più difficile e per i professionisti del settore significa trovare soluzioni alternative ai cookie di terze parti. Uno strumento efficace per l’analisi del proprio pubblico è sicuramente il proprio sito, i social media e tutti quei canali gestiti direttamente dall’hotel.

 

Personalizzare l’esperienza sul web

Nel settore dell’ospitalità è essenziale trovare il modo per distinguersi dai competitors e attirare potenziali clienti. Uno dei modi migliori per farlo è fornire un’esperienza precendente all’acquisto di navigazione e comunicazione personalizzata.

Uno dei modi più efficaci è sicuramente l’e-mail marketing: è possibile rivolgersi nominativamente alle persone e inviare proposte personalizzate che soddisfano determinati requisiti, rendendo il messaggio e l’offerta “fatta su misura”.

E-mail mirate possono anche essere inviate a persone in momenti significativi. Ad esempio, un hotel o un’agenzia di viaggi potrebbe offrire uno sconto, via e-mail, a un ex cliente in vista del suo compleanno, che può aiutare a stabilire un rapporto più personale con loro, incoraggiandoli anche a fare una visita di ritorno .

Tra le varie possibilità ci sono i servizi alberghieri personalizzati, tecniche di retargeting, profili social con cui relazionarsi coi clienti, e quant’altro.

 

Rinforzare il servizio digitale

La richiesta da parte degli ospiti di avere a disposizione servizi digitali (comunicazione senza contatto, servizi di concierge digitali, ordinazioni dal menù digitale …) è aumentata del 81% dal 2019. Gli albergatori che vogliono essere competitivi devono porre l’accento sulla creazione di un marketing mobile-friendly: entro il 2023 si stima che più del 90% della popolazione statunitense accederà a Internet tramite dispositivo mobile. È quindi fondamentale creare contenuti pensati appositamente alla visualizzazione da mobile (dalla navigazione sul sito, al booking engine, al check-in, ai servizi della struttura, …).

Per conoscere le preferenze della propria clientela c’è un metodo infallibile: chiederlo direttamente a loro. Tramite feedback post soggiorno, sondaggi sui social o attività in loco è possibile raccogliere informazioni preziose per fornire un servizio sempre più focalizzato alla soddisfazione del viaggiatore digitale.

 

Prepararsi ad un boom del settore

Secondo la US Travel Association, più della metà degli americani ha risparmiato nell’ultimo anno: comportamento che ha caratterizzato anche l’Europa. A causa delle restrizioni e la mancanza di opzioni per intrattenersi, molto viaggiatori hanno preferito mettere i soldi da parte e riempire il salvadanaio in previsione di vacanze future. Man mano che le restrizioni e la situazione di emergenza si allentano e spostarsi tra un Paese e l’altro diventa di nuovo possibile, si prevede che l’industria del turismo vedrà un boom.

Grazie al telelavoro e altre possibilità di lavoro a distanza, molte persone stanno sperimentando nuove modalità di viaggio: considerare di integrare i viaggi bleisure nella propria offerta.

 

Realtà aumentata e spazi virtuali

Sfogliare le foto delle camere sul sito dell’hotel non è più sufficiente per convincere l’utente a prenotare: il turista del 2022 vuole vedere gli spazi a 360 gradi, avere la possibilità di fare un tour virtuale per potersi immaginare la destinazione. Nel contesto pandemico degli ultimi anni, i viaggiatori vogliono essere convinti che la loro visita varrà i soldi spesi: video, foto a 360 gradi, e tour in realtà virtuale sono gli strumenti migliori per far vivere un hotel o un ristorante durante la fase decisionale.

L’accessibilità ai tour in realtà virtuale è notevolmente migliorata negli ultimi tempi e la maggior parte dei video VR moderni sono basati sul Web e possono essere visualizzati su qualsiasi dispositivo dotato di browser Web, inclusi computer, cellulari e tablet.

 

Considerazioni finali

Dopo aver esaminato alcune delle maggiori tendenze del marketing alberghiero per il 2022, quali tendenze prevedete che influenzeranno maggiormente il vostro mercato?

É importante identificare i cambiamenti del settore che con più probabilità avranno impatto sulla vostra struttura in modo da implementare la strategia di marketing più efficace ed essere un passo avanti rispetto alla concorrenza.